Whatsapp, l’app è riapparsa sull’App Store

Lunedì 16 gennaio, chi voleva scaricare la famosa applicazione Whatsapp, si è trovato davanti un problema: non era più disponibile sull’App Store. Un vero e proprio mistero: è stata l’azienda che ha ritirato l’applicazione o è stata Apple ad averla tolta dal proprio store? Purtroppo non ci sono spiegazioni in merito: infatti nè gli sviluppatori di Whatsapp, nè da Cupertino, sono arrivate informazioni in tal merito. Ci sono alcune indiscrezioni, in verità anche smentite dagli sviluppatori di Whatsapp: la tesi più probabile infatti sembrava quella di una falla di sicurezza. Gli sviluppatori, trovando questa falla, hanno subito ritirato l’app dall’App Store, per correre ai ripari e correggere l’applicazione, facendo uscire una nuova versione al più presto. Ma per come è scomparsa, misteriosamente e all’improvviso, nella stessa maniera è riapparsa: ieri infatti è tornata disponibile su App Store, con una nuova versione. Così che chi non aveva ancora scaricato l’applicazione si è affrettato ad effettuare il download, mentre gli utenti di Whatsapp, che avevano continuato ad usare l’app senza problemi, hanno potuto effettuare l’aggiornamento richiesto. E dunque da ieri, dopo una assenza di poco più di 64 ore, l’app di Whatsapp è ritornata presente su App Store, con una nuova versione, la 2.6.9, che comprende alcune interessanti novità e che – come si legge nella nota di rilascio – presenta “varie altre correzioni che ne migliorano il funzionamento e correggono alcuni difetti”.

Pietro Gugliotta