Cina, caos per la vendita di iPhone 4S: Apple sospende la vendita

Si erano radunati in tantissimi davanti le porte degli Apple Store cinesi, per l’attesa commercializzazione sul suolo cinese del nuovo iPhone 4S. Una attesa enorme, un vero e proprio caos: sembra difficile da pensare, collegando il fatto che di solito i cinesi sono persone piuttosto razionali e ordinate. Eppure la febbre da iPhone gioca brutti scherzi: troppa gente in coda, in mezzo ai tanti appassionati anche molti “bagarini”, giunti nelle primissime ore per accaparrarsi i posti migliori in coda, poi da rivendere a caro prezzo. Altri erano rivenditori in cerca di iPhone, da piazzare poi sul mercato a prezzo ovviamente maggiorato. La troppa coda però ha costretto lo store Apple di Sanlitun a prendere una decisione, insieme ad Apple: l’apertura e dunque la vendita dell’iPhone 4S veniva rinviata. Nel frattempo infatti, c’erano stati alcuni tafferugli, sedati dalle forze dell’ordine. Ma il rinvio della vendita dell’iPhone 4S ha scatenato l’ira di tantissimi appassionati Apple, venuti sostanzialmente per ammmirare ed acquistare il nuovo melafonino: lancio di uova, urle, spintoni ed una vera e propria protesta. Scene incredibili se pensiamo che si tratta della commercializzazione di un prodotto elettronico, per giunta molto costoso. Ma la situazione ha fatto infuriare ugualmente i tanti fans Apple, che dopo aver atteso molte ore si sono sentiti raggirati.

Pietro Gugliotta