Apple si difende: “Nessuna violazione di iCloud”

Jennifer LawrenceJennifer Lawrence, Ariana Grande, Kirsten Dunst, Kate Upton, Avril Livigne, Mary Elizabeth Winstead, Mary Kate Olsen, Kim Kardashian, Hillary Duff e tanti altri, la lista delle star apparse in immagini di nudo è davvero molto lunga.  Tutta colpa di un hacker molto certosino, che è riuscito a penetrare negli account degli spazi iCloud e Dropbox delle star in questione: l’hacker ha trovato foto e video e non ha perso tempo a pubblicare tutto ciò su 4Chan, un social network assolutamente anonimo. In tanti avevano attaccato Apple e la sicurezza di iCloud, l’azienda di Cupertino non ci sta e risponde con un comunicato in cui spiega ciò che è accaduto. “Vogliamo fornire un aggiornamento sull’indagine riguardo il furto di foto di alcune celebrità. Siamo indignati per il furto avvenuto, la privacy e la sicurezza dei nostri clienti è la cosa più importante per noi” si legge nella prima parte del comunicato pubblicato dall’azienda di Cupertino. Apple poi spiega come sia avvenuto il furto delle foto e dei video. “Abbiamo scoperto che gli account di alcune celebrità sono stati compromessi da un attacco estremamente specifico sugli user name, le password e le loro domande di sicurezza. Nessuno dei casi che abbiamo indagato è risultato collegabile ad una falla nei sistemi Apple, inclusi iCloud o Find My iPhone” confermano i tecnici Apple, difendendo dunque i sistemi di sicurezza del portale cloud Apple. “Continuiamo a lavorare con le forze dell’ordine per aiutare ad identificare i criminali coinvolti” si legge al termine del comunicato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.