iWatch, ancora ritardi di produzione

iwatch_conceptAncora una volta problemi nella produzione dei componenti per il tanto atteso iWatch, lo smartwatch di Apple. Mentre le altre aziende hanno già lanciato sul mercato diversi dispositivi, anche per testare la risposta del pubblico, Apple è alle prese con una situazione che potremmo definire paradossale. Infatti la società di Cupertino sembrava quella più pronta a lanciare il nuovo dispositivo sul mercato, ma non è stato così: la voglia di puntare su altri dispositivi nella fine del 2013 e alcuni ritardi tecnici, hanno fatto slittare il progetto iWatch al 2014. Purtroppo per l’azienda di Cupertino, i ritardi nella produzione non sono finiti: dagli Stati Uniti trapelano alcune indiscrezioni. Pare infatti che che ci siano alcuni problemi sia per la batteria del dispositivo, che per il display. Proprio quest’ultimo sembra essere il problema più pressante: Apple ha scelto un display OLED, il problema è che tale soluzione sarebbe molto dispendiosa per la batteria, dunque si potrebbe tornare indietro alla ricerca di un nuovo tipo di display. La batteria inoltre non sembra affidabile al 100%, perchè dotata di una autonomia non proprio eccellente: poco meno di 2-3 giorni. Per questo motivo si sta pensando ad una soluzione alternativa: adottare un altro display, sfruttare la batteria da 100 mAh presente nell’iPod nano di sesta generazione, garantendo all’utente un’autonomia da 4-5 giorni. Si fanno poche previsioni sulla data di uscita dell’iWatch: in pochi azzardano un periodo dell’anno, ma è quasi certo che l’iWatch uscirà entro la fine del 2014.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.