Apple, programma la sostituzione degli alimentatori non originali

apple-alimentatoreContinua la battaglia di Apple contro chi vende accessori non originali. Come ha più volte ripetuto la società di Cupertino, l’utilizzo di accessori (per esempio alimentatori non originali) potrebbe portare anche a gravi incidenti, come è successo diverse volte in Cina. Gli alimentatori non originali sono di bassa qualità, compromettono il dispositivo Apple e possono portare a situazioni particolari, come esplosioni. Per questo motivo, Apple ha voluto inaugurare una campagna di sostituzione degli alimentatori non originali: dal 6 agosto, è possibile sfruttare questa occasione per la sostituzione dei propri alimentatori non originali, negli Stati Uniti e in Cina. Adesso, da qualche giorno, la campagna è stata allargata anche ad altre nazioni: Francia, Germania, Regno Unito, Canada, Australia e Giappone. Come potete notare, manca l’Italia: non è un’assenza “forzata”. Apple vuole avviare questo programma in tutte le principali nazioni dove si commerciano dispositivi Apple, ma il programma sarà avviato gradualmente. Dunque è possibile che nelle prossime settimane venga dato l’annuncio dell’arrivo della campagna di sostituzione degli alimentatori non originali anche in l’Italia. La sostituzione non è gratuita: consegnando l’alimentatore non originale, si potrà acquistare un carica batteria originale a soli 10 dollari (negli USA) o a soli 10 euro in Francia e Gran Bretagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.