Apple registra il marchio iWatch, ma in Europa e negli Stati Uniti…

apple logoLe indiscrezioni sull’arrivo dell’iWatch sono piuttosto datate. In molti pensavano che Apple avesse già registrato il marchio iWatch, per evitare sgradevoli sorprese, ma non è così. L’azienda di Cupertino infatti ha registrato in queste settimane il marchio iWatch in molti Paesi: nessun problema  in Messico, Russia, Turchia e Taiwan. Sembrano esserci però delle spiacevoli sorprese in Europa e negli Stati Uniti: qualcuno infatti ha già registrato il marchio iWatch. E’ l’azienda OMG! Electronics: nel lontano 2008, quando probabilmente il concetto di iWatch era ancora piuttosto lontano, la piccola azienda decise di investire dei soldi per bloccare il trademark iWatch negli Stati Uniti. L’azienda non naviga in ottime acque: per la produzione di uno smartwatch che si chiamerà iWatch, ha addirittura avviato una raccolta fondi sul web, raccolta fondi che non sta andando bene, con soli 1.434 dollari raccolti, a fronte di un bisogno di 100 mila dollari. In Europa, la situazione non è tanto differente: l’azienda britannica Probendi Inc. ha registrato nel 2008 il marchio iWatch a livello comunitario, dunque in tutti i Paesi che fanno parte dell’Unione Europea. Il prodotto però non è uno smartwatch, ma una applicazione in grado di inviare file multimediali e posizioni GPS in tempo reale ad una piattaforma di security del governo. Per risolvere queste due situazioni, Apple dovrà sicuramente trattare con le due aziende: il risultato sarà una spesa piuttosto salata per l’azienda di Cupertino, che dovrà comprare il marchio in Europa e negli Stati Uniti a suon di milioni di dollari. L’alternativa è quella di cambiare nome al progetto…alternativa da non scartare!

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.