Apple blocca la vendita di applicazioni al di fuori dell’AppStore

Allo scopo di evitare pratiche non propriamente legali, la Apple fino ad oggi ha consentito a tutti gli sviluppatori di applicazioni iPhone e iPod Touch, di poter vendere i propri prodotti direttamente al cliente senza bisogno di ricorrere alla piattaforma AppStore.

La scorsa settimana lo sviluppatore di un’applicazione dell’iPhone chiamata Podcaster, eliminata dalla Apple dall’AppStore, ha iniziato a venderla direttamente agli utenti. A partire da oggi, secondo una notizia del sito  PhoneNews.com non sarà comunque più possibile dato che la stessa Apple ha deciso di rimuovere questa possibilità.


Questa mossa in realtà mette la Apple in una posizione legale molto dubbia. Mentre fino ad oggi la Apple ha sostenuto che l’AppStore era solo uno dei canali di vendita all’interno del quale aveva pieno controllo, adesso sostiene di aver un completo di controllo su qualsiasi canale di vendita e questo non è certamente corretto.

Ci vorranno probabilmente anni e diverse migliaia di dollari per riuscire a convincere o forzare la Apple a non seguire questa strada.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.