QuickPwn spiegato da un nostro lettore

Un nostro utente caioz76 ci ha gentilmente inviato un breve articolo nel quale spiega la procedura che ha adottato per sbloccare il suo iPhone con QuickPwn di cui abbiamo pubblicato un articolo questa mattina.

Qui di seguito il suo intervento:

Premessa, avendo avuto problemi con la precedente versione del sw WinPwn avevo tentato un aggiornamento alla 2.0.1 del mio iPhone 2g (vesione 2.0 jailbroken con fw customizzato).

L’aggiornamento tramite iTunes ha funzionato a dovere e fortunatamente ha mantenuto anche lo sblocco della parte telefonica.

Leggendo tra le news di AppleBlog ho trovato la recensione del nuovo QuickPwn, ho scaricato il tool e l’ho immediatamente provato.

 

E’ un tool davvero semplice da usare, è necessario chiudere l’eseguibile di iTunes poi basta lanciare il file .bat corrispondente alla propria versione di iPhone. Richiede la versione originale del FW 2.0.1 nella stessa cartella, in avvio si presenta come una finestra Dos, chiede di spegnere e riaccendere l’iPhone mantenendo sempre il cavo collegato.

Si mette immediatamente all’opera senza chieder nulla, comincia a “preparare” l’immagine del FW aggiungendo componenti opzionali come Cydia.

Al termine dell’operazione si interrompe e chiede di mettere l’iPhone in modalità di recovery elencando i passi necessari, in pratica tenendo premuto il tasto di accensione per 5 secondi poi di premere anche il tasto Home per altri 10 secondi poi di rilasciare il tasto di accensione, al termine di questa procedura il programma prosegue senza chiedere conferme fino al termine.

 

Non servirà nemmeno il ripristino del backup perché tutte le impostazioni (contatti, sms, preferenze, etc) vengono mantenute.

Nb. Al riavvio in fase di caricamento la meletta sarà sostituita dall’ananas ;)

By Caioz
http://caioz76.blogspot.com

 

Grazie ancora da apple-blog

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.