Riflessioni sulla gestione delle sincronizzazioni con il nuovo firmware 2.0

Una delle pecche più evidenti che ho notato nell’uso del firmware 2.0 per iPhone, sono sicuramente quelle lunghe e noiose attese che si verificano ogniqualvolta sincronizziamo il cellulare con iTunes, dovute principalmente al salvataggio delle applicazioni scaricate da AppStore.

Non so voi ma a me procurano una noia mortale. Quello che sinceramente non riesco a capire è il perchè una volta che un’applicazione è stata salvata, iTunes non si limiti ad effettuare il salvataggio solo dei documenti e della libreria, piuttosto che risalvare tutte le applicazioni ogni volta che ri-sincronizziamo

Una delle soluzioni a questo “problema” potrebbe essere quello di ridurre il numero delle applicazioni presenti nell’iPhone a qualche unità alla volta.


Mentre questa soluzione potrebbe andar bene per alcuni, è assolutamente inadeguata per tutti quelli che hanno bisogno di portarsi dietro l’iPhone nei loro viaggi di affari o piacere. Dopotutto perchè spendere soldi per acquistare delle applicazioni se poi dobbiamo tenerle a casa per diminuire il tempo di sincronizzazione.

Le applicazioni che comportano un maggior tempo di attesa sono sicuramente i giochi e le applicazione ludiche in genere. Nel mio iPhone ho due titoli del genere: Crash Bandicoot Nitro e Brain Challenge ed ho calcolato che il tempo che mi richiedono durante la sincronizzazione è il 50% del totale.

E’ possibile comunque disabilitare la sincronizzazione automatica degli iPhone e iPod Touch selezionando il Menu Modifica -> Preferenze -> Sincronizzazione e inserendo il segno di spunta nell’opzione Disattiva sincronizzazione automatica per tutti gli iPhone e iPod Touch.

Anche questa soluzione comunque rimane non raccomandabile e ad alto rischio per l’importante che i salvataggi rivestono per alcuni utenti.

Quello che sicuramente avverrà è che la Apple prenderà coscienza di questo problema, e renderà le future sincronizzazioni molto più “intelligenti“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.