iPhone: come sbloccarlo con la nuova versione 2.4 di ZiPhone GUI (Mac)

ziphone24-1.pngNuova versione di ZiPhone, nuova guida di apple-blog. Ecco i passi da seguire per fare l’attivazione, il jailbreak e lo sblocco delle funzioni telefoniche in maniera quasi instantanea. Nessun bisogno di fare il downgrading e successivamente un upgrading del cellulare. Questa versione funziona sugli iPhone con firmware 1.1.2 e 1.1.3 nativi OTB. Finito lo sblocco del cellulare verrà installato anche l’applicazione Installer.app.
ZiPhone esegue tutte queste operazioni:


– Lo sblocco funziona sugli iPhone con bootloader 4.6 e bootloader 3.9
– Il Jailbreak funziona su tutte le versioni del firmware.
– L’attivazione funziona su tutte le versioni del firmware, eccetto per youtube che richiede un’attivazione a parte.
– iErase BL 3.9 Baseband

Passo 1
Eseguite i download del file che trovate qui.

Passo 2
Fate doppio click sul file appena scaricato sulla vostra scrivania per estrarre l’applicazione ZiPhoneOSX.

Passo 3
Fate doppio click sull’applicazione ZiPhoneOSX sulla vostra scrivania per lanciare l’applicazione!

Passo 4
Adesso è necessario mettere il vostro iPhone nella modalità di recupero. Per eseguire questa operazione staccate il cellulare dal dock se questo fosse collegato e spegnetelo. Una volta spento premete il tasto HOME e continuando a premerlo collegate l’iPhone al dock. Continuate a premere il tasto HOME fino a che non viene visualizzato il logo di iTunes e un cavetto.

Passo 5
Se avete un iPhone con bootloader 3.9 o 4.6 potete procedere con l’attivazione, il jailbreak e infine lo sblocco della parte telefonica. Basta semplicemente cliccare sul segno di spunta in corrispondenza della scritte: Jailbreak, Activate, Unlock. Dopo clicca sul tasto di Start.

Passo 6
L’applicazione in seguito caricherà il file zibri.dat. Dopo si metterà alla ricerca dell’iPhone. Una volta connesso all’iPhone vi verrà richiesto di attendere circa 3 minuti

Passo 7
Dopo aver atteso circa 3 minuti avrete un iPhone attivato e sbloccato.

NOTA*: Dopo aver completato tutti questi passi è buona idea procedere con l’installazione del BSD Subsytem, e OpenSSH dall’Installer dell’iPhone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.